Sicilia insolita: Enna e i suoi tesori nascosti

  • Chiesa_Madre_Calascibetta_6
  • Immagine2
  • shutterstock_1017798856
  • shutterstock_1127720783
  • shutterstock_1401454484
Enna e dintorni
11-09-2020
3 giorni 2 notti
13-09-2020
25
€ 299  

Questo itinerario nasce dall’idea di proporre una vacanza in una Sicilia insolita, un po’ fuori dalle consuete rotte e che invoglia a trovare così un’occasione per deviare, cercare il nuovo, lasciarsi prendere dalla curiosità. Un viaggio nell’entroterra siciliano, in Provincia di Enna, alla scoperta di storia, cultura e arte.

venerdì 11 settembre: CALABRIA – ENNA
Raduno dei signori partecipanti in prima mattinata e partenza con bus riservato alla volta della Sicilia. Brevi soste durante il viaggio e pranzo a cura dei partecipanti. Sistemazione in hotel e, nel pomeriggio, incontro con la guida e visita di Enna. Situata a quasi 1000 metri di altezza sul livello del mare, Enna è il capoluogo di provincia più alto d’Italia ed è nota come “Ombelico di Sicilia” per la sua posizione centrale e “Belvedere di Sicilia” per le incredibili panoramiche sull’isola. Data la sua particolare posizione strategica, già ai tempi dei romani era conosciuta con il nome di “Urbs Inexugnabilis”. Sebbene fosse imprendibile, molte sono state le dominazioni su questo centro. Anticamente Enna era il centro del culto di Demetra-Cerere, divinità della terra legata alla fertilità e all’attività agraria e secondo le fonti classiche la figlia Kore-Persefone fu rapita dal Dio degli inferi Ade-Plutone proprio nei pressi del Lago di Pergusa. Numerose sono le opere storico-architettoniche di grandissimo interesse. Innanzitutto il Castello di Lombardia, uno dei più grandi d’Italia con i suoi 23.000 mq di superficie, e poi la maestosa Rocca di Cerere, la Torre di Federico il Duomo originario del XIV sec. e tra i più belli di Sicilia. Cena e pernottamento.

sabato 12 settembre: VILLAGGIO RUPESTRE VALLONE CANALOTTO – CALASCIBETTA
Prima colazione in hotel e partenza per la visita del Villaggio Rupestre Bizantino di Vallone Canalotto. Un luogo in cui si intrecciano armoniosamente archeologia e natura, storia e paesaggio. Un antico abitato rupestre, che sorge tra alberi secolari e conifere, e dove, tra maestose pareti di roccia, sono ancora evidenti le tombe, i colombaria, i palmenti, il qanat arabo e una chiesa rupestre di età medievale. Architettura funeraria, civile e religiosa, che narra le storie incise nella roccia, dai popoli che qui si sono succeduti fin dalla preistoria. Meraviglioso il contesto naturale e paesaggistico in cui si trova il Villaggio rupestre: immerso in un bosco di eucalipti e pini nell’area a monte, dove si gode uno splendido scorcio della Valle del Morello e del suo lago.
Pranzo in ristorante e pomeriggio dedicato alla visita guidata di Calascibetta. Arroccato sulla cima del monte Xibet, Calascibetta è un borgo medievale situato nel cuore della Sicilia che vanta origini antichissime. Il centro storico ha mantenuto le caratteristiche dei vicoli tipici della cultura araba con viuzze e cortili che si intersecano. I primi abitanti risiedevano nelle numerose grotte e caverne che costellano la città. Su questa zona rupestre si innestarono le costruzioni medievali a cui poi si sovrapposero le altre costruzioni del XVIII e XIX secolo. In epoca medievale Calascibetta ospitò una delle 57 comunità ebraiche della Sicilia e nel punto più alto della città fu edificata dal Re Pietro II d’Aragona la seconda Cappella Palatina del Regno di Sicilia, l’attuale Chiesa Madre, sopra i ruderi del castello Marco, un antico fortilizio arabo visibile nel pavimento della chiesa. La città accoglie inoltre un piccolo museo dedicato alla storia della 500. Cena e pernottamento in hotel.


domenica 13 settembre: MORGANTINA (la ‘Piccola Pompei’) – CALABRIA
Prima colazione, rilascio delle camere e partenza per Morgantina. L’area archeologica di Morgantina offre al visitatore il quadro di oltre mille anni di storia, dalla fondazione della città in età preistorica fino al suo declino, avvenuto in età imperiale romana. 
In origine era un’antica città sicula risalente al XI secolo a.C., poi nel III secolo a.C. si ellennizzò entrando nell’orbita della città greca di Siracusa. Gli scavi archeologici hanno portato alla luce la grande piazza del mercato, l’Agorà, con numerosi edifici simbolo della cultura democratica per eccellenza come il teatro e l’ekklesiasterion, Inoltre è stata rinvenuta parte dei quartieri residenziali, con abitazioni signorili di grande eleganza, inserite in un perfetto reticolo ortogonale. A Morgantina subiamo il fascino di un complesso di monumenti di grande interesse, in un paesaggio di straordinaria bellezza, che fanno del sito uno dei più suggestivi e significativi dell’Isola. Dopo il pranzo in ristorante partenza per il rientro in sede.

Quota individuale in camera doppia: € 299

Supplemento in camera singola: € 50

Polizza annullamento (facoltativa): € 10

La quota si riferisce ad un gruppo di min 25 persone e comprende:

  • Il viaggio di andata e ritorno con bus Gran Turismo;
  • Tutti i trasferimenti e le escursioni in bus inserite in programma;
  • Il soggiorno in hotel 4 stelle a Enna con sistemazione in camera doppia;
  • Il trattamento di pensione completa dalla cena del 1° giorno al pranzo del 3° giorno, con pasti in hotel e in ristorante come programma;
  • L’acqua e il vino inclusi ai pasti;
  • L’assistenza di guide turistiche per le visite inserite nel programma;

La quota non comprende:

  • Gli ingressi, le imposte di soggiorno, le mance e gli extra personali in genere;
  • L’imposta di soggiorno di € 2 da pagare in loco;
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.

Prenotazioni:

  • in agenzia entro il 7 Agosto 2020
  • acconto di € 100 entro il 7 Agosto 2020
  • saldo entro il 31 Agosto 2020

Rinunce:

Se un partecipante iscritto al viaggio dovesse rinunciarvi avrà diritto al rimborso della quota di partecipazione al netto delle penalità di seguito specificate, purché sia mantenuto il numero minimo di partecipanti previsto:

  • € 100 entro 30 giorni dalla partenza;
  • 50% da ventinove a undici giorni prima della partenza;
  • 75% da dieci a tre giorni prima della partenza;
  • nessun rimborso dopo tale termine.

L’annullamento del viaggio da parte di un partecipante con sistemazione in camera doppia comporta il pagamento del supplemento singola.

 

Pasti:

  • I menù dei pasti sono concordati prima della partenza per tutto il gruppo con i nostri fornitori locali e non è possibile modificarli a proprio piacimento. Ci impegnano, comunque, ad informare i fornitori nel caso di partecipanti con allergie e/o intolleranze alimentari, evidenziate in fase di prenotazione. Tali segnalazioni NON garantiscono comunque la possibilità di ottenere pasti speciali e/o variegati e nessuna responsabilità potrà essere imputabile a I Viaggi di Zefiro.
  • I posti sul bus saranno assegnati considerando l’ordine cronologico di prenotazione e del contestuale versamento dell’acconto, e rimarranno sempre gli stessi per l’intera durata del tour. La disposizione delle persone verrà fatta seguendo le linee guida del MIT (Ministero Infrastrutture e Trasporti): verrano occupati tutti i posti lato finestrino e solo nel caso in cui due persone siano conviventi potranno occupare due sedili adiacenti. Non sarà permesso che due coppie di conviventi possano occupare la stessa fila, quindi il numero massimo di persone su una fila sarà di tre persone in questo caso. Nel caso in cui le persone conviventi sono quattro, allora possono occupare l’intera fila, quindi 4 posti.
  • Al fine di ridurre i rischi di contagio da Covid-19 ma continuare a vivere e condividere le bellezze dei luoghi in sicurezza, ciascun partecipante deve portare con sé durante le visite e le escursioni: mascherine chirurgiche con marchio CE (possibilmente non le usa e getta ma quelle riutilizzabili), guanti monouso (facoltativi) in lattice o in nitrile, gel disinfettante a norma CE non autoprodotto e sacchetto per lo smaltimento dei DPI usati. La mascherina va indossata nei momenti di arrivo, accoglienza, briefing, durante le soste, se si incrociano altre persone anche non appartenenti al gruppo, nonché qualora si debba tossire o starnutire. Non va indossata invece durante il cammino, qualora ben distanziati di almeno 2 metri: deve essere tenuta sempre immediatamente a portata di mano (sotto il mento, in tasca, ecc.). Si indossa e si rimuove secondo le consuete indicazioni ministeriali.